Seleziona una pagina

Business Agility Facilitation Design

I NOSTRI CORSI

Business Agility

Facilitation Design

Level 1: Foundamental

Level 2: Pratictioner

DIVENTA FACILITATORE

Impara a realizzare sequenze di esercizi a partire dai risultati che vuoi ottenere per i tuoi clienti

Progettare e facilitare workshop efficaci

“La facilitazione di workshop è l’atto di fornire una guida obiettiva e discreta a un gruppo al fine di progredire in modo collaborativo verso un obiettivo. Il ruolo del facilitatore è pianificare e condurre attività con istruzioni per aiutare il gruppo a pensare insieme al meglio, evitando il group thinking.

Facilitare non significa prendere in carico e dettare il risultato, ma piuttosto consentire a ciascun partecipante di contribuire in modo completo ed equo e consentire un risultato condiviso e collaborativo in cui il gruppo si impegna. I facilitatori devono fare un passo indietro dal contribuire per concentrarsi esclusivamente sul processo del gruppo. Non è generare personalmente un’idea superbamente creativa, né prendere le decisioni corrette. Il compito del facilitatore è fare in modo che i partecipanti al workshop creino le migliori idee possibili e finiscano con le migliori decisioni possibili.”

Nielsen Norman Group – Workshop Facilitation 101

La Business Agility

A differenza delle varie “trasformazioni” (digitali o agili o organizzative), l’approccio bottom up della Business Agility messo a punto da In Sprint è immediatamente applicabile e garantisce una estesa diffusione, semplicemente perché basata sui risultati raggiunti.

Meno riunioni, più efficaci, con risultati immediatamente spendibili e condivisibili, insieme ad una forte ownership: questo fa la differenza. E non serve il permesso dell’organizzazione, visto che se si producono risultati migliori in meno tempo chiunque a qualsiasi livello dell’organizzazione non potrà che apprezzarlo.

Con il termine Business Agility noi intendiamo un mindset orientato al risultato finale (il perché facciamo ciò che facciamo) in cui tutti i membri di un team diano il proprio contributo al suo raggiungimento. Si attua attraverso la capacità di creare sequenze di microstrutture (esercizi) a partire dagli obiettivi del gruppo. Una modalità più efficace nell’agire in un contesto complesso:

  1. Focus sui risultati e non sul processo
  2. Lasciare la decisione dove c’è l’informazione (Intent leadership)
  3. Garantire autonomia e dare autorità alle persone che lavorano in team multi-skill e distribuiti (Purpose driven Engagement).

Un approccio funzionale a garantire:

  1. Profondità della soluzione (grazie allo sblocco del potenziale di tutti i partecipanti)
  2. Fiducia nella soluzione (grazie allo sviluppo della creatività e dell’empatia nei partecipanti)
  3. Impegno da parte di tutti i partecipanti (commitment, grazie al fatto che la soluzione emerge dai partecipanti e tutti la sentono loro)
  4. Velocità a diffusione nella sua implementazione (grazie all’allineamento, al mindset volto al miglioramento in ognuno dei partecipanti)
  5. Efficacia nella soluzione, perché i risultati del workshop vengono realizzati dal basso, quando il capo non c’è (perché i partecipanti sentono propri i risultati, perché si è allineati sulla direzione, perché il dialogo nel team è semplice e naturale, improntato agli outcome).

Level 1

Foundation

durata: 2 giorni

Questo Bootcamp consente di conoscere i principi della facilitazione e insegna a costruire sequenze di esercizi (i famosi strumenti e attività standard) a partire dagli obiettivi del gruppo, per raggiungere la confidenza necessaria a disegnare e condurre workshop.

  • come costruire sequenze di esercizi a partire dall’obiettivo del tuo cliente o dell’organizzazione;
  • conoscere le tantissime microstrutture e adattarle alle esigenze del workshop o della sequenza di workshop;
  • come costruire gli script per la conduzione dei workshop e come gestire gli imprevisti;
  • come essere un facilitatore e affinare la tecnica con l’esperienza

Level 2

Pratictioner

durata: 3 giorni

COMING SOON